Quintano

Carige, Mincione chiede revoca cda

Raffaele Mincione ha chiesto la revoca del Cda di Carige dopo le recenti dimissioni di 3 consiglieri: Francesca Balzani, Giuseppe Tesauro, presidente, e Stefano Lunardi. Mincione, che detiene una quota superiore al 5% del capitale della Banca ha inviato una lettera al Cda per chiedere la convocazione dell'Assemblea degli Azionisti per il prossimo mese di settembre, con ordine del giorno la revoca del Cda della banca e la conseguente nomina di un nuovo Cda. L'a.d di Carige Paolo Fiorentino ha dato mandato ai propri legali di rappresentarlo, in ogni opportuna sede giudiziaria per la tutela della sua reputazione, nei confronti del professor Giuseppe Tesauro per le affermazioni diffamatorie di questi giorni da lui rilasciate in più sedi. E' quanto apprende l'ANSA dai legali di Fiorentino. Nello spiegare i motivi delle sue dimissioni da presidente di Carige, Tesauro aveva sollevato un problema morale legato a una intercettazione fra Fiorentino e il costruttore Luca Parnasi.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie